71ª FESTA DELL’UVA E DEL VINO DI VO’

Colli Euganei – Uva – Vino – Musica

In molte località del Veneto è già iniziato il secolare rito della vendemmia. Le vigne sulle terrazze e ai piedi dei colli Euganei si sono animate.

In concomitanza con questo importante momento, torna la Festa dell’Uva e del Vino di Vo’ e tornano in piazza sapori&saperi della cultura legata alla vendemmia tra degustazioni, musica dal vivo e tipicità gastronomiche. ll 16, 17 e 18 settembre in piazza Liberazione e in piazzetta Martiri si terrà la 71a edizione della kermesse che ogni anno richiama a Vo’ migliaia di visitatori e appassionati di vino e prodotti del territorio.

LE CANTINE DEL

CONSORZIO VINI
COLLI EUGANEI

  • Alla Costiera
  • Ambrosi Sergio
  • Ca’ del Colle
  • Ca’ Ferro
  • Ca’ Manin
  • Cantina Barbiero
  • Cantina Colli Euganei
  • Contarato Carletto
  • De Rusta
  • L’alveare
  • La Costa
  • La Roccia
  • Le Abane
  • Montegrande Cristofanon
  • San Nazario
  • Turetta Ca’ Bianca
  • Vigna Vecchia
  • Alla Costiera
  • Ambrosi Sergio
  • Ca’ del Colle
  • Ca’ Ferro
  • Ca’ Manin
  • Cantina Barbiero
  • Cantina Colli Euganei
  • Contarato Carletto
  • De Rusta
  • L’alveare
  • La Costa
  • La Roccia
  • Le Abane
  • Montegrande Cristofanon
  • San Nazario
  • Turetta Ca’ Bianca
  • Vigna Vecchia

LA SELEZIONE DELLE

SPECIALITÀ
GASTRONOMICHE

SPECIALITÀ
GASTRONOMICHE

  • Az. Agr. Valle Madonnina – Salumi e prodotti tipici dei colli euganei, hamburger con patatine fritte
  • Borgo dei Sapori – Risotteria e gnocco fritto impastato al momento con salumeria gourmet
  • Cibolo – Porchetta trevigiana
  • Cuor di gelato – Gelato artigianale
  • Il tentacolo – Folpetti e bovoletti
  • La Casa del Baccalà – Prodotto tradizionale e gustoso, cucinato in maniere diverse
  • La Spiaggia – Cicchetteria veneta e polpette
  • Macelleria Calore – Panini con hamburger, patatine fritte, spezzatino di asino con polenta
  • Ocaburger – Hamburger d’oca di Michele Littamè
  • Pro Loco di Vo’ – Primi e secondi della tradizione veneta

I DJ E LE BAND

MUSICA
LIVE

  • venerdì 16/09
    dalle 19:00
    Dj Set con Dj Carra
    dalle 20:30 Musica LIVE con la band Non c’è due
    Rivisitazioni in chiave neo-folk acustico di pezzi pop italiani e stranieri
  • sabato 17/09
    dalle 19:00
    Dj Set con Dj Carra
    dalle 20:30
    Musica LIVE con la band Gloria Turrini Trio con il bluesman Marco Pandolfi
    Atmosfere Blues e Jazz per una voce inconfondibile
  • domenica 18/09
    dalle 19:00
    Dj Set con Dj Carra
    dalle 20:30
    Musica LIVE la band Four Roxx Down
    Repertorio pop, rock e blues sia italiano che internazionale

I DJ E LE BAND

MUSICA
LIVE

  • venerdì 16/09
    dalle 19:00
    Dj Set con Dj Carra
    dalle 20:30 Musica LIVE con la band Non c’è due
    Rivisitazioni in chiave neo-folk acustico di pezzi pop italiani e stranieri
  • sabato 17/09
    dalle 19:00
    Dj Set con Dj Carra
    dalle 20:30
    Musica LIVE con la band Gloria Turrini Trio con il bluesman Marco Pandolfi
    Atmosfere Blues e Jazz per una voce inconfondibile
  • domenica 18/09
    dalle 19:00
    Dj Set con Dj Carra
    dalle 20:30
    Musica LIVE la band Four Roxx Down
    Repertorio pop, rock e blues sia italiano che internazionale

SCOPRI IL

PROGRAMMA

GIOVEDÌ

15 SETTEMBRE

  • Alle 20.00 presso il Museo del Vino dei Colli Euganei in piazzetta Martiri, il Consorzio di tutela dei vini del Colli Euganei in collaborazione con gli enologi Aldo Lorenzoni e Luigino Bertolazzi (Ass. Graspo) presenta: “La biodiversità viticola dei Colli Euganei”. Un progetto che mira al recupero delle vecchie varietà, quali possibili alleate nella composizione dei vini del futuro, contro il riscaldamento climatico e l’omologazione vitienologica. Questo viaggio tra passato e futuro si concluderà con una degustazione di una selezione di microvinificazioni di quanto recuperato.
    Serata su prenotazione al 345.7064681.

VENERDÌ

16 SETTEMBRE

  • Dalle 19.00 – Aperitivo e DJ set con Dj Carra, degustazioni e cena nelle graziose casette dei produttori di vino dei Colli Euganei e degli stand gastronomici riuniti nel Villaggio DiVino. Sorsi e sapori del territorio.
  • Dalle 19.00 – “Storie sulla vendemmia” – Realizzazione dei pannelli a mosaico con la storia di Chicco d’Uva da parte dei Mastri Carristi.
  • Dalle 19.00 – La Pro Loco di Vo’ apre il suo stand gastronomico! Vi aspettiamo per assaggiare le nostre prelibatezze!
  • Dalle 20.30 – Musica LIVE con la band “Non c’è due” e le loro rivisitazioni in chiave neo-folk acustico di pezzi pop italiani e stranieri.

SABATO

17 SETTEMBRE

  • Dalle 19.00 – Aperitivo e DJ set con Dj Carra, degustazioni e cena nelle graziose casette dei produttori di vino dei Colli Euganei e degli stand gastronomici riuniti nel Villaggio DiVino. Sorsi e sapori del territorio.
  • Dalle 19.00 – La Pro Loco di Vo’ apre il suo stand gastronomico! Vi aspettiamo per assaggiare le nostre prelibatezze!
  • Dalle 19.00 – “Storie sulla vendemmia” – Completamento dei pannelli a mosaico con la storia di Chicco d’Uva da parte dei Mastri Carristi.
  • Dalle 19.00 – (piazzetta Martiri) “Mestieri di una volta ” – Un’esperienza da vivere in prima persona per osservare le piccole e grandi arti della vita quotidiana di una volta, dalla panificazione alla creazione di utensili. Lo spettacolo è a cura della Pro Loco di Correzzola, associazione Vita d’Altri Tempi.
  • Dalle 20.30 – Musica LIVE con il bluesman Marco Pandolfi e la band blues e jazz “Gloria Turrini Trio”.

DOMENICA

18 SETTEMBRE

  • Dalle 10.00 – “ Mostra delle Uve”, il concorso dei migliori grappoli dei produttori agricoli del territorio.
  • Dalle 10.00 – Esposizione dei magnifici pannelli realizzati dai Mastri Carristi nei giorni precedenti con la storia di Chicco d’Uva.
  • Dalle 12.00 – Pranzo e degustazioni nelle graziose casette dei produttori di vino dei Colli Euganei e degli stand gastronomici riuniti nel Villaggio DiVino. Sorsi e sapori del territorio.
  • Dalle 12.00 – La Pro Loco di Vo’ apre il suo stand gastronomico! Vi aspettiamo per assaggiare le nostre prelibatezze!
  • Dalle 13.00 alle 14.00 – Spettacolo di intrattenimento con l’attore popolare Dario Carturan che racconterà storie e tradizioni legate alla vendemmia.
  • Dalle 14.00 alle 18.00 – Scopri la storie dei Colli! Ingresso libero al MUVI, il Museo del Vino dei Colli Euganei in piazzetta Martiri, con visite guidate ogni mezz’ora.
  • Dalle 14.30 alle 19.30 – (piazzetta Martiri) Divertimento assicurato con i “Giochi in legno di una volta” di Emporium Athestinum, da far assolutamente provare ai più piccoli!
  • Dalle 14.30 alle 19.30 – (piazzetta Martiri) « Quando la vendemmia era una festa” – Assisti di persona alla trasformazione dall’uva in vino con i metodi di lavorazione antichi. Lo spettacolo è a cura della Pro Loco di Correzzola, associazione Vita d’Altri Tempi.
  • Dalle 15.00 alle 19.00 – Impara l’arte della vendemmia e della pigiatura delle uve. Attacca gli acini e crea il tuo mosaico con il laboratorio dei Mastri Carristi che usano l’uva per creare meravigliose decorazioni.
  • Dalle 15.30 – Gioielli su due ruote. Raduno di vespe d’epoca a cura del Vespa Club “Vo’ in Vespa”
  • Alle 16.00 – Premiazioni del concorso “Mostra delle Uve”, chi sarà quest’anno il vincitore dell’ambito trofeo?·
  • Dalle 19.00 – Aperitivo e DJ set con Dj Carra, degustazioni e cena nelle graziose casette dei produttori di vino dei Colli Euganei e degli stand gastronomici riuniti nel Villaggio DiVino. Sorsi e sapori del territorio.
  • Dalle 20.30 – Musica LIVE con la band “Four Roxx Down” che suonerà il proprio repertorio pop, rock e blues sia italiano che internazionale.

IN PIAZZA L’ARTE DEI

MASTRI CARRISTI

« Porteremo in piazza il « Dietro le quinte » della decorazione di un carro di Vo’ »

Intervista al presidente dei mastri carristi dell’uva di Vo’ Francesco Sinigaglia

Un’esperienza immersiva nelle arti, nei mestieri e nelle tradizioni legate alla vendemmia e alla campagna. Il 16-17 e 18 settembre alla Festa dell’Uva e del Vino di Vo’ si potranno gustare i migliori vini dei Colli Euganei e i prodotti del territorio, ma la tradizionale kermesse promette di essere un’esperienza a 360 gradi.
Al centro di tutto ci saranno i Mastri Carristi di Vo’ che venerdì 16 e sabato 17 simuleranno dal vivo un aspetto importante della costruzione dei tradizionali carri allegorici: la decorazione tramite acini d’uva e altri materiali. Grazie al loro paziente lavoro, compariranno in piazza quattro pannelli decorati ad arte attraverso l’applicazione di singoli chicchi d’uva a mo’ di mosaico, attraverso i quali racconteranno una storia sulla vendemmia.
« Nonostante le difficoltà legate a tempistiche e altro, che, per quest’anno, non ci ha permesso di sfilare, non volevamo assolutamente far mancare le nostre allegorie   – racconta Francesco Sinigaglia, storico carrista di Vo’ e Presidente dei Mastri Carristi – In pratica riprodurremo in piazza l’ultima fase del grande lavoro che porta alla nascita di un carro di Vo’, una delle più importanti e sicuramente la più decisiva per la resa estetica finale: l’applicazione dell’uva. Un’operazione che nei carri andava completata all’ultimo secondo poiché poi l’uva a contatto con silicone, sole e insetti tende ad appassire e quella bianca tende ad ingiallirsi ulteriormente. Un modo anche per far vedere una parte del “dietro le quinte”, sconosciuta al pubblico perché di solito avviene nei nostri cantieri»

Un’operazione che metteva a dura prova le squadre di carristi…

« Era il lavoro che si svolgeva nei cantieri dal giovedì alla domenica della sfilata, lavorando 24 ore su 24 finché il lavoro non era ultimato. Come per questa edizione, anche allora c’era chi tagliava gli acini con una tecnica particolare che lascia intatto il chicco con il pedicello attaccato che lo sigilla evitando rotture e fuoriuscite di mosto dall’acino. Per ottenere un risultato ottimale, poi, bisogna possedere una manualità speciale che permette di attaccare in velocità gli acini tutti nello stesso verso e allo stesso modo. A volta sfidando anche la legge di gravità perchè bisognava lavorare sottosopra, ci sono alcune ragazze e ragazzi dei nostri gruppi che sono fenomeni in questo ».

Un vero esercizio di tecnica e pazienza

« Era il momento in cui si vedeva veramente la coesione del gruppo di lavoro, perchè si andava oltre la stanchezza e il nervosismo che ne conseguiva. »

Ora metterete questa tecnica a disposizione dei visitatori della Festa dell’Uva , specialmente dei più piccoli. Ma non solo…

« Domenica insegneremo ai ragazzini questa tecnica, utilizzando piccole tavolette da decorare con l’uva e poi portare a casa.  Speriamo di creare nuovi futuri carristi, ci vuole un ricambio generazionale per portare avanti questa tradizione. Abbiamo dedicato anche un pannello all’antica tecnica della pigiatura delle uve e vedremo se sarà possibile portare in piazza un tino per far provare a chi vuole la sensazione di spremere gli acini con i piedi. » I Giovani dei colli, I soliti Ignoti, Tocai, Il futuro siamo noi e i Perbacco sono i gruppi carristi che troveremo in piazza a creare questi “mosaici di acini d’uva”.
Oltre a decorare gomito a gomito con i Mastri Carristi, fin da sabato ai bambini e ai curiosi delle tradizioni popolari saranno dedicati gli spettacoli e le attività dei Mestieri di una Volta a cura dell’associazione Vita d’Altri Tempi. Un’esperienza da vivere in prima persona per osservare le piccole e grandi arti della vita quotidiana di una volta, dalla panificazione alla creazione di utensili. Domenica poi l’Emporium Athestinum metterà a disposizione i suoi Giochi di Una Volta, tutti da provare e conoscere.

« Porteremo in piazza il « Dietro le quinte » della decorazione di un carro di Vo’ »

Intervista al presidente dei mastri carristi dell’uva di Vo’ Francesco Sinigaglia

Un’esperienza immersiva nelle arti, nei mestieri e nelle tradizioni legate alla vendemmia e alla campagna. Il 16-17 e 18 settembre alla Festa dell’Uva e del Vino di Vo’ si potranno gustare i migliori vini dei Colli Euganei e i prodotti del territorio, ma la tradizionale kermesse promette di essere un’esperienza a 360 gradi.
Al centro di tutto ci saranno i Mastri Carristi di Vo’ che venerdì 16 e sabato 17 simuleranno dal vivo un aspetto importante della costruzione dei tradizionali carri allegorici: la decorazione tramite acini d’uva e altri materiali. Grazie al loro paziente lavoro, compariranno in piazza quattro pannelli decorati ad arte attraverso l’applicazione di singoli chicchi d’uva a mo’ di mosaico, attraverso i quali racconteranno una storia sulla vendemmia.
« Nonostante le difficoltà legate a tempistiche e altro, che, per quest’anno, non ci ha permesso di sfilare, non volevamo assolutamente far mancare le nostre allegorie   – racconta Francesco Sinigaglia, storico carrista di Vo’ e Presidente dei Mastri Carristi – In pratica riprodurremo in piazza l’ultima fase del grande lavoro che porta alla nascita di un carro di Vo’, una delle più importanti e sicuramente la più decisiva per la resa estetica finale: l’applicazione dell’uva. Un’operazione che nei carri andava completata all’ultimo secondo poiché poi l’uva a contatto con silicone, sole e insetti tende ad appassire e quella bianca tende ad ingiallirsi ulteriormente. Un modo anche per far vedere una parte del “dietro le quinte”, sconosciuta al pubblico perché di solito avviene nei nostri cantieri»

Un’operazione che metteva a dura prova le squadre di carristi…

« Era il lavoro che si svolgeva nei cantieri dal giovedì alla domenica della sfilata, lavorando 24 ore su 24 finché il lavoro non era ultimato. Come per questa edizione, anche allora c’era chi tagliava gli acini con una tecnica particolare che lascia intatto il chicco con il pedicello attaccato che lo sigilla evitando rotture e fuoriuscite di mosto dall’acino. Per ottenere un risultato ottimale, poi, bisogna possedere una manualità speciale che permette di attaccare in velocità gli acini tutti nello stesso verso e allo stesso modo. A volta sfidando anche la legge di gravità perchè bisognava lavorare sottosopra, ci sono alcune ragazze e ragazzi dei nostri gruppi che sono fenomeni in questo ».

Un vero esercizio di tecnica e pazienza

« Era il momento in cui si vedeva veramente la coesione del gruppo di lavoro, perchè si andava oltre la stanchezza e il nervosismo che ne conseguiva. »

Ora metterete questa tecnica a disposizione dei visitatori della Festa dell’Uva , specialmente dei più piccoli. Ma non solo…

« Domenica insegneremo ai ragazzini questa tecnica, utilizzando piccole tavolette da decorare con l’uva e poi portare a casa.  Speriamo di creare nuovi futuri carristi, ci vuole un ricambio generazionale per portare avanti questa tradizione. Abbiamo dedicato anche un pannello all’antica tecnica della pigiatura delle uve e vedremo se sarà possibile portare in piazza un tino per far provare a chi vuole la sensazione di spremere gli acini con i piedi. » I Giovani dei colli, I soliti Ignoti, Tocai, Il futuro siamo noi e i Perbacco sono i gruppi carristi che troveremo in piazza a creare questi “mosaici di acini d’uva”.
Oltre a decorare gomito a gomito con i Mastri Carristi, fin da sabato ai bambini e ai curiosi delle tradizioni popolari saranno dedicati gli spettacoli e le attività dei Mestieri di una Volta a cura dell’associazione Vita d’Altri Tempi. Un’esperienza da vivere in prima persona per osservare le piccole e grandi arti della vita quotidiana di una volta, dalla panificazione alla creazione di utensili. Domenica poi l’Emporium Athestinum metterà a disposizione i suoi Giochi di Una Volta, tutti da provare e conoscere.

CON IL

PATROCINIO

Comune di Vo
Patrocinio Regione Veneto
Provincia di Padova
Festa dell'uva
Logo Colli Euganei Consorzio Tutela Vini
MUVI Museo del vino Colli Euganei
Proloco Vo
Parco Regionale Colli Euganei
Città del vino
Confagricoltura Padova
CIA Agricoltori Italiani Padova
Coldiretti Padova

CON IL

CONTRIBUTO DI

Bancadria Colli Euganei
Agriturismo La Pioppa
acque venete
Edil Vo' Srl
Martinello Costruzioni
RG Srl
Stazione Servizio Tamoil Zanella
MSF Costruzioni Stradali
Igorsoft Computer Telefonia

MEDIA PARTNER

Radio Stereo Città
Radio Cafè
V Radio Pocket
For privacy reasons Google Maps needs your permission to be loaded. For more details, please see our Privacy Policy.
I Accept

SEGUICI SU